Biscotti Abbracci Vegan – senza Uova e senza Latticini

I biscotti abbracci vegani sono una golosa accoppiata di golosità e leggerezza. Adatti a chi non tollera latticini e/o uova o a chi segue un’alimentazione vegetale, perfetti per essere inzuppati nel latte, per accompagnare un po’ di gelato o per essere semplicemente sgranocchiati da soli.biscotti abbracci veganSe vi sono piaciuti i biscotti al cacao vegan, allora dovete assolutamente provare anche questi! Gli ingredienti sono praticamente gli stessi, cambia solo un po’ la preparazione 🙂

Ingredienti per circa 20 biscotti:

Per l’impasto bianco

  • 220 gr di farina 0
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 30 gr di zucchero a velo vanigliato
  • 50 gr di olio di semi girasole
  • 80 gr di succo di arancia
  • 1 pizzico di sale
  • 3 gr di lievito istantaneo per dolci

Per l’impasto nero

  • 20 gr di cacao amaro
  • 200 gr di farina 0
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 30 gr di zucchero a velo vanigliato
  • 50 gr di olio di semi girasole
  • 80 gr di succo di arancia
  • 1 pizzico di sale
  • 3 gr di lievito istantaneo per dolci

Preparazione:

In una ciotola riunire tutti gli ingredienti secchi per preparare l’impasto bianco. Aggiungere l’olio ed infine il succo di arancia un po’ alla volta. Prima mescolare per amalgamare gli ingredienti e poi trasferire il composto su un piano di lavoro e impastare con le mani fino ad ottenere un panetto compatto e liscio. Ripetere lo stesso procedimento con l’impasto nero. Con un mattarello stendere tra due fogli di carta forno entrambi gli impasti (separatamente), mantenendo uno spessore di 2 o 3 millimetri. Ritagliare da ogni sfoglia di pasta dei cerchietti, poi dividere ogni cerchietto a metà con un coltello o con una rotellina a lama liscia. Congiungere un semicerchio bianco con un semicerchio nero, premendo delicatamente per far aderire bene le due parti. Porre i biscotti così ottenuti su una leccarda rivestita da carta forno. Infornare a 180° (ventilato) per circa 30 minuti. I biscotti sono pronti quando risultano croccanti su entrambi i lati (se necessario, dopo 20 venti minuti girarli in modo da far cuocere bene anche l’altro lato). Se vengono sfornati quando la superficie risulta ancora morbida, toccandola con un unghia o con un dito, all’interno non saranno friabili ma rimarranno leggermente pastosi (a differenza dei biscotti “classici” che si induriscono dopo averli sfornati e raffreddati, questi devono essere “duri” in superficie da subito). Sfornare e lasciar raffreddare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*