Tortine Vegane al Cioccolato al Microonde

Le tortine vegane al cioccolato al microonde sono una soffice e golosa merenda, da preparare e cuocere in pochissimi minuti. Perfette per soddisfare la voglia di dolce dell’ultimo minuto, per quando si va di fretta o quando non si vuole accendere il forno, attività categoricamente bandita nella mia cucina col caldo estivo. tortine vegane al cioccolato al microondeLa ricetta sulla quale mi sono basata è tratta dal sito My Personal Trainer ed il risultato mi è piaciuto davvero tanto: pochi ingredienti e pochi minuti per sfornare due tortine dal sapore cioccolatoso, soffici anche dopo il completo raffreddamento. Ho provato a preparare queste tortine sia con della classica farina di frumento che con della farina di riso (entrambe integrali) ed io ho preferito nettamente la versione di riso: la consistenza non risulta pastosa (come riscontro invece in molti dolci vegani che ho provato) e quindi è molto più piacevole al palato. 

Ingredienti per 2 tortine:

  • 35 gr di farina di riso integrale
  • 25 gr di fecola di patate
  • 20 gr di zucchero di canna
  • 5 gr di cacao amaro in polvere
  • 3 gr di lievito istantaneo per dolci
  • Un pizzico di sale fino
  • 65 gr di acqua
  • 15 g di olio di semi
  • 4 cucchiaiate di gocce di cioccolato fondente

Preparazione:

In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi (ad eccezione delle gocce di cioccolato), unire olio e acqua e mescolare per far amalgamare il tutto. DSCF8238Versare il composto in delle tazzine o in delle ciotoline, riempendo fino a metà. Aggiungere le gocce di cioccolato sulla superficie senza mescolare ulteriormente (il cioccolato scenderà all’interno del dolce durante la cottura) e infornare a 180° per 2 minuti e mezzo, 3 al massimo, verificando la cottura con uno stuzzicadenti. DSCF8239Dato che la preparazione è molto veloce e le porzioni sono poche, consiglio di consumare queste tortine subito, ma per prova io ne ho lasciata da parte una per vedere come avrebbe reagito con il passare delle ore e posso confermare che il giorno dopo era ancora buona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*