Pizza di Scarola

La pizza di scarola è una specialità campana che mangio da quando ero piccola (ne approfitto per sottolineare con orgoglio le mie origini salernitane :-)) e che amo molto più adesso che prima (si sa che i bambini e gli adolescenti preferiscono mozzarella e pomodoro invece che verdura :-)). Si tratta di una soffice focaccia che racchiude un gustoso ripieno di insalata scarola, olive, acciughe e pinoli. E’ buonissima anche mangiata il giorno dopo a temperatura ambiente, perchè la pasta rimane morbida e il ripieno è ancora più saporito. Pizza di scarolaCome tutte le specialità tradizionali, ogni famiglia ha la propria versione. Oggi vi propongo la mia, che resta fedele alla ricetta di mia nonna, ad eccezione dell’uvetta, che non metto mai nelle preparazione salate perchè proprio non mi piace.

Ingredienti:

  • 350 gr di farina (io ho usato metà integrale e metà 0)
  • 200 gr circa di acqua tiepida
  • 2 gr di lievito di birra fresco
  • 500 gr di scarola
  • 5 acciughe sott’olio
  • 6 cucchiaiate di olive nere e verdi (io ho usato quelle al peperoncino)
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo
  • 1 manciata abbondante di pinoli

Preparazione:

Preparare la pasta, facendo sciogliere il lievito in un po’ di acqua. Mescolare le farine, aggiungervi il lievito sciolto e iniziare ad impastare, aggiungendo un po’ di acqua alla volta. Appena inizia a formarsi il panetto aggiungere il sale. Continuare ad impastare con l’altra acqua necessaria fino ad ottenere un panetto compatto ma morbido. Lasciar lievitare fino al raddoppio al caldo  e coperto da un panno  (nel mio caso ci sono volute 3 ore abbondanti). Staccare le foglie di scarola dal gambo centrale, sciacquarle sotto acqua corrente e tagliarle a listarelle. Farle sbollentare per un paio di minuti, poi scolarle e lasciarle sgocciolare in modo da far perdere tutta l’acqua in eccesso (io le ho pressate anche contro le pareti dello scolapasta in modo da far perdere più acqua più velocemente). DSCF7001In una padella scaldare un po’ di olio e farvi rosolare uno spicchio di aglio tagliato a metà e le acciughe (precedentemente sciacquate in modo da renderle meno salate). Eliminare l’aglio e aggiungere la scarola. Cuocere per qualche altro minuto, mescolando spesso, fino a che le acciughe si sono sciolte. Salare e aggiungere le olive tagliate a rondelle e i pinoli. Dare un’ultima mescolata per amalgamare tutti gli ingredienti e i sapori e spegnere il fuoco. DSCF7003Dividere il panetto di pasta in due parti, di cui una leggermente più grossa dell’altra. Stendere la parte di pasta più grossa, formando un cerchio e rivestire il fondo e i bordi di una teglia precedentemente oleata (io ho usato una teglia a cerniera del diametro di 26 cm – più è piccola la teglia, più alti verranno i bordi della focaccia). Farcire con il condimento di scarola, usando una schiumarola, in modo da far scolare eventuale liquido che comprometterebbe la buona cottura della pasta. DSCF7004Rivestire con la seconda parte di pasta, anch’essa stesa e di forma circolare, sigillare i bordi. DSCF7005Lasciar riposare in luogo caldo mentre il forno si scalda (io ho impostato 200°C con funzione ventilata), poi cuocere per circa 15-20 minuti. Una volta sfornata, lasciar riposare la pizza per una decina di minuti e poi servire.

Precedente Ossibuchi alla Milanese Successivo Chips di Patate al Microonde

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.