Crema Spalmabile Vegana Cioccolato e Nocciole

La crema spalmabile vegana cioccolato e nocciole è il terzo tentativo, finalmente andato a buon fine, di realizzare qualcosa di estremamente cioccolatoso che avesse una consistenza morbida e vellutata, perfetta sia per essere spalmata che per essere divorata a cucchiaiate. crema spalmabile vegana cioccolato e noccioleIl sapore incisivo del cioccolato fondente si mischia a quello delle nocciole e resistere alla tentazione di affondare il cucchiaio nel barattolo è davvero difficile (io infatti ho ceduto, ma mica per golosità eh…giusto perchè dovevo testare se fosse venuta abbastanza bene da essere pubblicata sul blog :-p).

Va conservata in frigorifero e appena tirata fuori ha la consistenza giusta per essere spalmata, ma se vi piace comunque un po’ più fluida, potete lasciarla a temperatura ambiente 5 o 10 minuti. Prima di passare alla ricetta, vi consiglio di prepararla almeno un giorno prima di consumarla, perchè così i sapori si mescolano tra loro e si amplificano, rendendo questa crema molto più gustosa di quanto lo sia quando è appena fatta.

Ingredienti:

  • 120 gr di nocciole senza guscio
  • 120 gr di zucchero semolato di canna
  • 140 gr di cioccolato fondente al 70%
  • 180 gr di latte vegetale (quello alle nocciole è perfetto perchè dà ancora più sapore alla crema, ma va benissimo anche il latte di riso).

Preparazione:

Nel mixer tritare lo zucchero con le nocciole fino ad ottenere una crema (ci vorrà qualche minuto). DSCF7108Sempre mantenendo le lame del mixer in funzione, aggiungere il cioccolato a pezzetti un po’ alla volta; infine incorporare anche il latte. DSCF7109Trasferire il composto in un pentolino e porre a bagno maria per circa 5 minuti, mescolando molto spesso, fino ad ottenere una crema liscia e leggermente più densa del composto iniziale. Lasciar raffreddare completamente e trasferire la crema in un barattolo di vetro con tappo (a questo punto la consistenza sarà ancora abbastanza fluida). CAM01303Infine porre in frigo per far addensare ulteriormente la crema (io l’ho lasciata per una decina di ore ma penso che ci metta molto molto meno ad arrivare alla giusta consistenza).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*