Ciambelline Dolci Fritte di Pasta di Pane

Le ciambelline dolci fritte preparate con il classico impasto del pane o della pizza sono una soffice e semplice golosità da preparare durante il periodo di Carnevale e non solo. Infatti, queste ciambelline nascono come riciclo dell’impasto avanzato dalla preparazione del pane o della classica pizza del sabato sera: si crea la forma che si preferisce, si frigge e si rotola nello zucchero semolato…una goduria 😛 Altro che le frittelle dolci dei luna park! Ciambelline Dolci Fritte di Pasta di PaneLe ciambelline dolci fritte vanno mangiate rigorosamente calde appena fatte e sono buone da sole o accompagnate da della confettura di frutta o da crema pasticcera o al cioccolato…insomma, a voi la selezione che più vi ispira 🙂 Queste che vedete in foto sono preparate con farina di tipo 2 (semintegrale) e zucchero semolato di canna…soffici soffici e con una perfetta alveolatura.Ciambelline Dolci Fritte di Pasta di Pane

Ingredienti per circa 15 ciambelline:

  • 400 gr di impasto lievitato (250 gr di farina, 6 gr di lievito di birra fresco, 125 gr circa di acqua, sale fino) + 1 manciata di farina per il piano di lavoro
  • zucchero semolato quanto basta
  • olio di semi per friggere

Preparazione:

Se non si ha un avanzo di impasto, va preparata la pasta dall’inizio, mescolando la farina con il lievito sbriciolato e impastando aggiungendo l’acqua un po’ alla volta. Salare solo dopo aver aggiunto circa la metà dell’acqua e quando il panetto di pasta inizia a formarsi (in modo che il sale non vada a contatto diretto con il lievito, inibendo così la corretta lievitazione). Impastare energicamente fino ad ottenere un panetto di pasta liscio e morbido e lasciar lievitare per almeno 4 ore (se si riesce, anche 6), coprendo con della pellicola o con un panno. Trascorso il tempo di lievitazione, trasferire il panetto su un piano di lavoro leggermente infarinato e allargarlo delicatamente con la punta delle dita, partendo dall’interno e andando verso l’esterno. Infine, stenderlo ulteriormente con un mattarello (senza pressare eccessivamente in modo da non sgonfiare troppo l’impasto) ed ottenere uno spessore di 1/2 cm (anche 1 cm se preferite delle ciambelle più alte, tenendo comunque conto che poi in cottura lieviteranno ulteriormente). Ritagliare le ciambelline usando l’apposita formina oppure usando un bicchiere, per fare il cerchio più largo, e la base di un beccuccio per sac à poche, per fare il buco al centro. 20160130_195757-1Trasferire le ciambelline su una leccarda o un vassoio rivestito di carta forno e lasciar riposare per altri 30 minuti. 20160130_200730_001-1Scaldare l’olio portandolo a 180° e friggervi le ciambelline un po’ per volta per pochi minuti (attenzione a non cuocerle troppo altrimenti si induriscono). N.B. Se vi può tornare utile come indicazione prima di prendere la mano, io ho notato che appena vengono a galla sono pronte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*